Storie di chi “ce la fa” per davvero

Luigi Celeste è un giovane che ha ucciso suo padre perché picchiava la mamma. Il padre di Luigi era stato in carcere, liberato con indulto, era infermo mentalmente. Luigi e la sua famiglia non hanno avuto l’aiuto delle istituzioni e succede il peggio. Luigi riparte, in carcere studia, diventa informatico, oggi lavora in una multinazionale di informatica. La positività del negativo, quanto è importante credere anche nei momenti duri e durissimi, credere che dal male nasca il bene. È sempre possibile camminare.

http://www.la7.it/laria-che-tira/video/lintervista-a-luigi-celeste-una-storia-di-difficoltà-e-di-resilienza-28-11-2017-228372

Advertisements